domenica 12 febbraio 2017

Progetto Lucifero: perché bombardare Saturno con Plutonio 238?

The Lucifer Project
L'inquietante articolo pubblicato il 30 gennaio 2017 da UniversalTrek spiega cosa potrebbe accadere a Saturno, il secondo pianeta più grande del sistema solare dopo Giove.
Il 15 ottobre 1997 la Cassini Huygens una navicella robotizzata senza equipaggio è stata inviata nelle profondità dello spazio al fine di studiare il sistema di Saturno. L'avvicinamento al pianeta terminava il 15 settembre 2017 quando la sonda Cassini concludeva con successo la sua missione finale attraverso una serie di stretti passaggi su Saturno, per poi entrare nella sua atmosfera e culminare il suo lungo viaggio atraverso il distruttivo impatto programmato contro la superficie del pianeta.
Alcuni sospettano che la NASA e altre organizzazioni stiano cercando di trasformare in un piccolo Sole uno dei giganti gassosi quali Saturno, Giove, Urano o Nettuno, tramite la compensazione molecolare ottenuta attraverso una reazione nucleare a catena. Ad innescare la devastante deflagrazione sarà un veicolo spaziale alimentato con 73 chili di plutonio - 238, che in questo caso assolverebbe al ruolo di un'autentica bomba nucleare seppur controllata da remoto. Quello che molti considerano essere il primo tentativo di creare una piccola stella all'interno del nostro sistema solare è stato chiamato con il nome "Progetto Lucifero" che in latino significa "portare la luce".
Molti sostengono che il progetto è alquanto assurdo e pericoloso visto che Giove non avrebbe abbastanza massa per diventare un un mini Sole. 
II fisico J Worp sostiene che non solo è possibile trasformare uno dei pianeti gassosi in un Sole ma consiglia vivamente di portare avanti il progetto, non curando delle devastanti conseguenze che potremmo andare incontro a livello cosmico .
© Fonte video:UniversalTrek

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.