mercoledì 11 gennaio 2017

Per gli astronomi del SETI gli alieni potrebbero assomigliare a delle macchine auto replicanti

ALIENS LOOK LIKE MACHINES
Chi di noi non si è mai posto l'interrogativo se su altri pianeti abitabili potrebbero essersi sviluppate forme di vita alternative e quale potrebbe essere il loro vero aspetto. Probabilmente siamo condizionati da alcuni modelli che autori come Ray Bradbury hanno spesso utilizzato nei loro romanzi per descrivere approssimativamente l'aspetto degli Alieni. 
Forse cerchiamo nei film di fantascienza come Star Trek quelle risposte attraverso le quali giungere a capo di un'interpretazione empirica. Questo è un quesito duro a morire che molti hanno cercato di contemplare in modo soggettivo tra cui un ricercatore UFO e astronomo del SETI meglio conosciuto con il nome di Seth Shotsak. Durante una sua apparizione durante uno show televisivo condotto da Neil deGrasse Tyson, Shotsak ha illustrato pubblicamente ciò che riteneva possibile a riguardo degli UFO e quale potrebbe essere l'aspetto degli alieni provenienti da pianeti lontani. La sua percezione è che gli alieni non sono affatto simili a quelle bizzarre creature raffigurate spesso nella cultura pop, ma piuttosto molto più simili a delle macchine autogestite e munite di una propria intelligenza artificiale. Tutto ci fa pensare che entro questo secolo il genere umano potrebbe correre il rischio di essere soggiogato da macchine pensanti appositamente progettate da intelligenze superiori. 
E se i veri alieni dovessero assomigliare a delle macchine auto replicanti? 
In ogni caso, durante l'intervista, Tyson insieme con l'altro ospite, il comico Michael Ian Black, non sembra essere particolarmente convinto di quanto affermato da Shotsak il quale ha aggiunto che pensare che entità extraterrestri possano provenire da altri pianeti fa parte dell'ancestrale convinzione degli esseri umani da sempre timorosi nell'accettare questa dura realtà anche se sarebbe davvero uno spreco di spazio ipotizzare che la Terra debba essere considerato l'unico pianeta ad essere abitato da creature intelligenti . Per quanto riguarda il modo con cui questi alieni ci osservano,  Shotsak si sofferma esponendo una sua personale tesi ampiamente illustrata in un'intervista pubblicata di recente su YouTube. Tuttavia, molti continuano a sostenere che gli alieni provenienti da altri pianeti potrebbero essere simili a noi. 
Qualora ci venisse detto che non siamo soli nell'universo allora dovremmo chiederci chi siamo e ciò che possiamo sembrare agli occhi degli alieni , visto che le nostre attuali conoscenze non ci permettono di colmare quel vuoto cognitivo rappresentato da qualcosa di complementare e inaspettato.
disclose.tv

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.